Settimana 15

“… Un sacrificio troppo lungo
può fare del cuore una pietra.
Oh quando basterà?
Ma ciò spetta al Cielo, a noi spetta
mormorarare nome su nome
come madre che nomina il figlio
quando il sonno alla fine è disceso
su membra che si erano sfrenate.
Che altro è se non il calar della notte?
No, no, non notte, ma morte;
e fu inutile morte dopo tutto?
L’Inghilterra, può darsi, manterrà la parola,
ad onta di tutto quello che si è fatto e detto.
Ne conosciamo i sogni; è sufficiente
sapere che sognarono e che son morti;
e se soltanto fu eccesso d’amore
a infatuarli fino a farli morire?
Lo scrivo in una strofa-
MacDonagh e MacBride
e Connolly e Pearse
ora e nel tempo a venire,
ovunque si porti il verde,
sono mutati, mutati del tutto:
una terribile bellezza è nata.”

William B. Yeats, “Pasqua 1916”

I commenti sono chiusi